Come far crescere la barba in modo sano e veloce

Una barba folta e sana non è solo di moda, negli ultimi anni; dona anche virilità e un’apparenza intrigante e interessante agli occhi delle donne, è ormai assodato.

Per alcuni, però, far crescere la barba può essere frustrante a causa della crescita lenta dei peli sul viso e dei baffi; ci sono varie ragioni, principalmente genetiche, o di stili di vita. Un problema collegato alla crescita lenta della barba è proprio la barba a chiazze, di cui ti ho parlato in quest’articolo .

Allora come far crescere la barba, come stimolare questo processo?

Sai qual è uno dei fattori più importanti in questi casi? La pazienza!
Segui i miei consigli e armati di tanta, tanta pazienza e vedrai che i risultati arriveranno. Non è possibile farsi crescere e stimolare la barba in poche ore né in un giorno solo, se è questo che ti stai chiedendo.

Ma ci sono metodi per agevolarne e velocizzarne la crescita: a quel punto starà a te decidere se tenere un taglio corto, medio o lungo.

Quello che non devi fare per stimolare la crescita della barba

Devo fare una doverosa premessa sul cosa “non fare” prima di cominciare a darti consigli su “cosa fare”. Mi concentrerò infatti sui metodi naturali per aiutare la crescita della barba, evitando discorsi sull’ assunzione di farmaci e ormoni, che ti sconsiglio a causa degli effetti collaterali non indifferenti che provocano.

Uno su tutti, il testosterone: è pericoloso assumerlo senza consultazione medica e per problemi di questo tipo. Causa degli effetti collaterali anche pesanti e devi esserne consapevole.

Sconsigliano l’uso di farmaci e ormoni per far crescere la barba diversi medici (puoi leggere una discussione tra un utente ed un medico qui ), ed è per questo che mi permetto di farlo pur non avendo competenze mediche io stesso.

Quindi, riassumendo:

        1. No ai farmaci come minoxidil e similari, se non come ultima spiaggia e soprattutto in questi casi meglio affidarsi sempre ai medici. Fatti seguire da figure professionali nel caso decidessi comunque di provare a stimolare la barba in questo modo;

        2. No agli ormoni come testosterone, se non in casi estremi e in ogni caso sempre sotto la supervisione medica;

        3. No al fai da te tramite strani miscugli di elementi naturali, prodotti chimici e altro. Nel web si legge di tutto (addirittura cure a base di aglio, che potrebbero portare dei seri danni alla tua pelle). Prima di provare tu stesso qualsiasi rimedio “fatto in casa” informati bene, perché non puoi sapere che effetti avrà una determinata sostanza sulla tua pelle e sul tuo organismo.

Il giusto atteggiamento mentale per farsi crescere la barba

La prima cosa importante per stimolare la barba è avere il giusto atteggiamento mentale. Vediamo un po’ le buone regole di base cui affidarsi.

        1. Non radersi

Hai letto bene: c’è una leggenda metropolitana in giro da anni secondo cui radersi spesso rende la crescita più veloce. No, non è vero. Radersi spesso rende al massimo i peli più duri e spessi. Quindi se vuoi stimolare una crescita più sana e veloce della barba il segreto è proprio non radersi e avere pazienza.

Sai qual è il vero problema? Il tempo! Per chi ha una crescita di barba “stabile” (mai prima dei 20 anni e di solito dopo i 25) ci vuole una settimana o più per avere una barba uniforme, quindi per chi ha una crescita di barba lenta, possono volerci due, tre settimane. In alcuni casi anche un mese.

Aspetta e non cedere alla tentazione di raderti!

        2. Non cedere al prurito

Questo punto viene subito dopo quello del non radersi per una ragione. Sai qual è il primo problema che affronterai nel tentativo di resistere e non tagliare la barba? Proprio il prurito!
Tranquillo, però, questa fase non durerà molto, è una questione di abitudine (della pelle, oltre che tua).

Passati i primi giorni, la pelle si abituerà al fatto che tu non ti radi e non avvertirai più il prurito dovuto alla crescita dei peli. Inoltre, puoi far fronte a questo fastidio usando creme idratanti.

Un altro consiglio che potrà sembrarti banale è quello di non grattarti. Facendolo irriti la pelle e quindi ostacolerai la crescita sana dei peli.
Una delle cause del prurito può essere la pelle secca, ed è per questo che ti consiglio di usare una crema idratante.

Io uso una crema adatta a pelli sensibili, la Nivea Men Sensitive per il viso. La uso dopo ogni rasatura, ma anche nei periodi in cui voglio far crescere la barba e sento il solito prurito.

Mi sento di consigliartela perché il rapporto qualità/prezzo non è niente male e perché come primo prodotto da provare è meglio usare una crema per pelli sensibili. Bisogna sempre capire come reagisce la propria, di pelle!

        3. Scegli uno stile e focalizzati su quello

Questo metodo è molto più efficace di quello che si pensi per avere la pazienza necessaria a far crescere la barba. Scegli uno stile di barba adatto a te e focalizzalo nella mente, immaginando il momento in cui ce l’avrai proprio sul tuo viso.

Osserva lo stile dei tuoi amici o dei tuoi parenti e scegli quello che più ti piace. Ti aiuterà a resistere alla tentazione di raderti e a far fronte al prurito, te lo assicuro!

        4. Impegnati per farla crescere nel momento giusto

Parlando con i miei amici, spesso mi hanno confidato che non lasciano crescere la barba perché “è brutta” a vedersi, nei primi giorni di crescita. Questo dipende dalla conformazione del viso e della crescita dei peli di ognuno, ma fondamentalmente è vero.

Per questo c’è una semplice soluzione, però: comincia a farla crescere quando sai che nei giorni immediatamente successivi alla rasatura non avrai impegni formali. Una volta superati i primi due o tre giorni, il tuo aspetto sarà già buono, ma non demordere e non rasarti (ricorda il punto 1!).

        5. Riposo e relax: no allo stress!

Crescita lenta e perdita di peli sulla barba sono causati anche dallo stress. Quindi cerca di fare attività che ti rilassino e ti sciolgano i nervi nei giorni in cui decidi di farti crescere la barba. Evita ad esempio di dormire poco, perché il sonno è la miglior medicina che esista e in sua mancanza potresti innervosirti, stressarti e diventare teso.

Di conseguenza anche la crescita dei peli diventa instabile e non uniforme.

5 cose da sapere prima di far crescere la barba: Il video

 

 

Come far crescere la barba: I metodi consigliati

Ora passiamo ai consigli pratici naturali e sani per stimolare la crescita della barba. Oltre all’uso di prodotti naturali, basta migliorare lo stile di vita. Vediamo come!

        1. Massaggia e idrata la pelle del viso

Tenere pulito il viso e stimolare i follicoli con un paio di massaggi al giorno aiuta una crescita sana dei peli della barba. Puoi farlo anche in assenza di prodotti appositi, ma io ti consiglio la solita crema idratante della Nivea che ti ho indicato prima.

Metti un po’ di prodotto sulla punta delle dita e spalmalo sulle guance con movimenti circolari, fino alla linea della mascella, per almeno cinque minuti per due volte al giorno. Comincerai a vedere i vantaggi dopo nemmeno una settimana.

        2. Fai attività fisica

Allenarsi e muoversi ha tantissimi effetti positivi sulla vita di tutti i giorni, non penso sia la prima volta che senti questo consiglio. Quello che interessa a noi (e alla nostra barba) in questo caso è la circolazione sanguigna.

Fare attività stimola la circolazione, che a sua volta stimola il metabolismo e anche i follicoli, che a loro volta stimolano la crescita dei peli.

Se non ti va di fare attività aerobiche o allenamenti sportivi, basta anche una corsa giornaliera di trenta minuti, o una passeggiata di un’ora. Sì, anche passeggiare molto durante la giornata è un toccasana di vita e per la barba!

        3. Mantieni un’alimentazione sana

I peli sono parte integrante del nostro organismo e vanno trattati come qualsiasi altra parte del nostro corpo.

Sai cosa fa bene al nostro corpo e ai peli? Assumere molti grassi saturi (pesce e legumi ne contengono molti, ad esempio), evitare zuccheri e dolci (gli zuccheri indeboliscono la crescita e la robustezza dei peli) e assumere molte vitamine della famiglia B (soprattutto la cosiddetta biotina, che è la più importante riguardo alla crescita dei peli).

La biotina è contenuta soprattutto nella frutta secca, ma esistono integratori a base di biotina sicuri e con nessun effetto collaterale. L’importante è chiedere consiglio al farmacista e non eccedere nelle dosi!

        4. Usa lozioni ed oli da barba naturali

Esistono oli, essenze e lozioni del tutto naturali che non provocheranno alcun tipo di danno alla tua pelle, ma che anzi contribuiranno a una crescita più sana e veloce se usati ogni giorno (in piccole quantità, dopo la doccia, quando i pori della pelle sono aperti e assorbono con più facilità le lozioni).

Puoi usare ad esempio l’olio da barba all’eucalipto della The Beard and The Wonderful, oppure un po’ di crema esfoliante nel caso tu abbia la pelle grassa, così da purificarla (come questo della Collistar che per me è stato una manna!).

In questi casi la crema va usata una volta a settimana, non di più: ti consiglio di dare un’occhiata anche ai prodotti Lush , che dedica moltissimi prodotti alla cura della barba.

        5. Prenditi cura della tua barba

Ora che hai deciso di far crescere la barba, dovrai tenerne cura pian piano che lo fa. Non è difficile e avrai bisogno di meno pazienza di quella che avrai avuto per farla crescere! Inoltre, tenendola ordinata e pulita avrai proprio l’aspetto che vuoi e che hai deciso durante la fase di crescita.

Questa fase comprende la scelta di affidarsi a un professionista, quindi a un barbiere che se ne prenda cura per te di quando in quando, oppure fare da solo. Sono entrambe ottime soluzioni, dipende solo da te!

 

Credito immagine copertina

Reply